Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Leggi e diritto’ Category

In questo periodo sto lavorando nelle scuole,

portando avanti dei laboratori sui diritti civili, sul consumo etico, sul rispetto della dignità umana.

Ne sto vedendo e sentendo delle belle da parte di questi ragazzi.

Sono intelligentissimi, sveglissimi e questo mi riempie di soddisfazione.

Ma d’altra parte sono molto materialisti, infarciti di pregiudizi e a volte  pronti a reagire a qualsiasi provocazione con aggressività, non nei miei confronti, ma si evince dai loro discorsi che a loro parere (e a quello dei loro genitori) si risponde alle frustrazioni con un bel gancio destro.

Quel che è peggio è che gli atteggiamenti più tristi in questo senso vengono da bimbi/ragazzi (lavoro nelle scuole elementari e medie) figli dei cosiddetti “professionisti”, piuttosto che da coloro che provengono da fasce più svantaggiate.

Non so, ma ho l’impressione che spesso questi ragazzi siano letteralmente formati dai media.

Penso spesso alle loro facce unanimi nello sbalordimento (finora ho lavorato in 4 classi diverse) quando gli si comunica che gli unici due paesi che non hanno firmato la Convenzione Dei Diritti Del Fanciullo sono la Somalia e gli Stati Uniti.

E non è la Somalia che li preoccupa.

Certo, io poi affondo la lama dicendo che gli USA hanno il “braccino corto” quando si tratta di firmare accordi internazionali importanti, come il protocollo di Kyoto..

 Davvero spero di gettare un semino importante in quelle classi, spiegando loro chi è Mandela, chi è Iqbal Masih, chi è Evo Morales.. e chi siamo noi nel nostro piccolo, che uniti possiamo fare tanto.

E per chi se lo stesse chiedendo..no, non sono comunista.

E non voto PD.

E non sono cattolica.

E non vado sul sito di Beppe Grillo.

E non mi piace il nano.

Né i Fini né i meschini al Governo.

Simpatizzo per Travaglio.

E cerco di ragionare con la mia testa.

Read Full Post »

Un Diritto è un Diritto, ma è anche un Dovere Custodirlo.

Firmiamo la petizione.

Non siamo solo spettatori.

Read Full Post »

La vedova Calipari, stasera ha chiuso le riflessioni dedicate da “Primo Piano” (speciale del tg3)  alla decisione di non processare qui in Italia Mario Rozzano (il marine che uccise Nicola Calipari)

affermando che il principio di reciprocità che lega l’Italia agli Stati Uniti per ciò che riguarda le vicende giudiziarie non è stato rispettato:

l’Italia, infatti, ha estradato Benedetto Cipriano, accusato di omicidio plurimo, negli Stati Uniti,

ove sta rischiando la PENA di MORTE.

Per rispettare questo principio di reciprocità, quindi, l’Italia è contravvenuta ad uno dei principi fondamentali della sua Costituzione.

Perciò, perchè il marine non può esser processato qui in Italia?

Questo, più o meno ( mi scuso in anticipo per le eventuali imprecisioni) il pensiero della vedova.

Che l’Italia sia assoggettata ad una potenza come quella degli Stati Uniti è ormai un dato di fatto.

Che i principi di uguaglianza, legalità, libertà siano sempre più sbiaditi comincia ad essere ormai chiaro.

Ma ciò che più brucia, e brucia davvero, è rendersi conto che mandiamo giù tutto questo, come una medicina amara.

E allora, se davvero esiste la possibilità di scelta tanto decantata, che ci rende superiori agli altri animali,

che ci fa dominare sulle cose del mondo, perchè scegliamo sempre di inghiottire?

Questo, invece, il mio pensiero.

Read Full Post »