Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Vibrami e musica l’anima’ Category

Read Full Post »

Godiamo dei nostri momenti e dei nostri sospiri ché davvero non si sa cosa sarà dopo il qui e l’ora.

Lasciamoci sempre con il dolce in bocca e assaporiamo tutto con lentezza, quasi a sfinirsi.

Che vuoi che dica, non so se domani  sarai ancora nel mio letto o se io sarò nel tuo.

Banalità, scuse, supposizioni, non passano. Non entrano affatto.

Che sia lieto davvero il domani, ma ancor più l’oggi.

E’ così che vivo. Ed è così che amo.

Grace.

Read Full Post »

A volte le emozioni saltellano qua e là,

girandoti intorno come un mal di testa impazzito.

Questa sbornia che ti rintrona ben bene

fa andar giù i pensieri di vita concreta, lasciandoti a mezz’aria.

Stasera alla Feltrinelli mi son goduta un bravissimo John De Leo.

Ma la cosa buffa è che ho avuto modo di conoscerlo,

causa fortuita coincidenza:

direttore di radio che vuole fare un’intervista,

io nei paraggi.

“Faresti qualche domanda per la radio?”

Trasmetterano l’intervistina ina ina domani mattina alle 8.

 Al di là del caso, degli incontri di tempi che coincidono,

mi piace il fatto di aver potuto constatare di persona che un bravo artista sa arrivare alle corde di chi ascolta.

Timidezza o no.

Bravo John.

Read Full Post »

I’m the voice inside your head
You refuse to hear
I’m the face that you have to face
Mirrored in your stare
I’m what’s left, I’m what’s right
I’m the enemy
I’m the hand that will take you down
Bring you to your knees

 So who are you?
Yeah, who are you?

Read Full Post »

Passare e ripassare.

Ero incollata alla televisione, tanto tempo fa,

tante speranze fa, a vedere proprio questa esibizione.

Chissà perchè stasera ho ripensato a quel Pavarotti and Friends..

Mi ricordo che era da un po’ che non vedevo Bono in video e mi fece un effetto strano, di tenerezza penso, vederlo lì un po’ intimidito, con i capelli per la prima volta del suo colore naturale e la barbetta irlandese.

Ricordo vagamente il periodo, forse avevo tredici anni.

Accidenti.

Quanti alluvioni sotto i ponti.

U2 & Pavarotti and Friends.

Read Full Post »

Stone Temple Pilots, Interstate Love Song.

Read Full Post »

Stone Temple Pilots, Creep.

Read Full Post »

I was on the outside..

Boy_u2

Read Full Post »

e va bene.

allora sono un po’ inquieta in questi giorni.

Ma posso sempre fare riferimento alla vera inquietudine.

Sto meglio.

Decisamente.

Entrate pure, é aperto..

Read Full Post »

A mio parere..

Un capolavoro.

There is no pain, you are receding.
A distant ships smoke on the horizon.
You are only coming through in waves.
Your lips move but I cant hear what youre sayin.
When I was a child I had a fever.
My hands felt just like two balloons.
Now I got that feeling once again.
I cant explain, you would not understand.
This is not how I am.

I have become comfortably numb.

Read Full Post »