Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2008

L’equilibrio degli ulivi

Le dita disegnano cerchi, leste,

vanno giù giù, si fermano,

pensano con me.

Fatti due conti, si riappropriano del contatto con gli occhi,

poco coscienti, persi lontano a dismisura.

Se quel vento che smuove gli ulivi adesso fosse dentro di me

saprei come danzare, e ondeggiare, senza perdere l’equilibrio.

Mi volto e resto sospesa, faccio roteare i miei pensieri nel bicchiere,

guardo il loro colore, gioco con i riflessi, socchiudo le palpebre per cercarne i residui.

Sono in attesa, e mi sospendo.

In fondo, posso permettermelo.

Annunci

Read Full Post »

Vita dura, vita pratica.

Mi sto scontrando come un ariete impazzito con tanti problemi in questo periodo e attualmente sono proprio stanca e, anche se non ho voglia di ammetterlo, scoraggiata.

Mi sento come Don Chisciotte contro i mulini a vento,

perchè spesso ritornano a galla vecchie questioni, mai realmente risolte,

semplicemente saltano fuori da sotto il tappeto..

In questi anni ho portato avanti me stessa e una serie di delicati equilibri con tanta determinazione, cercando di non lasciarmi afferrare dalla frustrazione e dallo sconforto, mettendo pezze agli strappi degli altri. Lo faccio spesso, mi stanco, mi consumo, ma non ho ancora imparato a dosarmi, a dosare le mie energie, per non ritrovarmi poi così stanca e debilitata. Mi dicono che si impara, che ad un certo punto se non è la testa è il fisico a chiedertelo, di fermarti, di riprendere fiato.

Credo che mi stia succedendo ora, comincio a capire che tutto ha un limite, e che io devo rispettarlo.

E che devo ascoltarmi di più, assecondare quello che sento e non lasciarmi tirare in qua e in là come un fantoccio elastico.

Non pensavo che sarebbe stato così faticoso dire basta perchè si è stanchi.

E’ un paradosso,

ma è necessario.

Read Full Post »