Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2010

Paradossalmente, o mica tanto, non so,

ora che lavoro tutti i giorni ho più tempo per me.

Telefonata stressogena di parentela stretta: “mi dispiace, sono in agenzia di viaggi, o a far la spesa, o ..scusa ma non ho tempo, ho solo questi momenti per fare le comissioni e proprio non posso stare al telefono..”

Rompimenti di coglioni vari casalinghi: “Mi spiace, lavoro, non posso. D’ora in poi arraggiantevi”

Richieste assurde da parte di collaboratori del vecchio lavoro-volontariato : “Oh vedrò di farlo certo, ma ve lo farò pesare, perchè non ho tempo”.

 Il figlio Unico ed io ci godiamo tanto tanto il tempo che passiamo insieme. E il fine settimana si girella in qua e in là.

Ed io ho più tempo per me. Perchè gli altri mi lasciano tempo e spazio.

Però però.

E sì sono polemica.

Perchè quando preparo un cacchio di esame che mi stressa, mi chiude in casa per due mesi, mi leva il tempo per far la spesa e per tutto il resto, tutto questo rispetto dilagante non ce l’ho??

Parentela/colleghi lavoro-volontariato et cetera associano lelena che studia alla nullafacenza.

sgrunt.

nevvero.

ecco.

Annunci

Read Full Post »

In questo periodo sto lavorando nelle scuole,

portando avanti dei laboratori sui diritti civili, sul consumo etico, sul rispetto della dignità umana.

Ne sto vedendo e sentendo delle belle da parte di questi ragazzi.

Sono intelligentissimi, sveglissimi e questo mi riempie di soddisfazione.

Ma d’altra parte sono molto materialisti, infarciti di pregiudizi e a volte  pronti a reagire a qualsiasi provocazione con aggressività, non nei miei confronti, ma si evince dai loro discorsi che a loro parere (e a quello dei loro genitori) si risponde alle frustrazioni con un bel gancio destro.

Quel che è peggio è che gli atteggiamenti più tristi in questo senso vengono da bimbi/ragazzi (lavoro nelle scuole elementari e medie) figli dei cosiddetti “professionisti”, piuttosto che da coloro che provengono da fasce più svantaggiate.

Non so, ma ho l’impressione che spesso questi ragazzi siano letteralmente formati dai media.

Penso spesso alle loro facce unanimi nello sbalordimento (finora ho lavorato in 4 classi diverse) quando gli si comunica che gli unici due paesi che non hanno firmato la Convenzione Dei Diritti Del Fanciullo sono la Somalia e gli Stati Uniti.

E non è la Somalia che li preoccupa.

Certo, io poi affondo la lama dicendo che gli USA hanno il “braccino corto” quando si tratta di firmare accordi internazionali importanti, come il protocollo di Kyoto..

 Davvero spero di gettare un semino importante in quelle classi, spiegando loro chi è Mandela, chi è Iqbal Masih, chi è Evo Morales.. e chi siamo noi nel nostro piccolo, che uniti possiamo fare tanto.

E per chi se lo stesse chiedendo..no, non sono comunista.

E non voto PD.

E non sono cattolica.

E non vado sul sito di Beppe Grillo.

E non mi piace il nano.

Né i Fini né i meschini al Governo.

Simpatizzo per Travaglio.

E cerco di ragionare con la mia testa.

Read Full Post »

Penso spesso di avere più colpe che vizi,

e più vizi che virtù,

ma ho solo la memoria corta.

Ogni tanto guardo indietro le pieghe lasciate sul divano, come fossero orme, come se testimoniassero un passaggio che non c’è.

Rifletto e basta, non ne vengo a capo.

Ma so che qualcosa è cambiato finalmente.

Devo solo imparare a godere dei risultati, perchè non mi accontento mai.

Eppure la fatica è tanta.

Read Full Post »