Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2006

Sera..

MAD WORLD

Gary Jules

All around me are familiar faces
Worn out places
Worn out faces

Bright and early for their daily races
Going nowhere
Going nowhere

Their tears are filling up their glasses
No expression
No expression

Hide my head I want to drown my sorrow
No tomorrow
No tomorrow

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world

Children waiting for the day they feel good
Happy birthday
Happy birthday

Made to feel the way that every child should
Sit down and listen
Sit down and listen

Went to school and I was very nervous
No one knew me
No one knew me

Hello teacher tell me what’s my lesson
Look right through me
Look right through me

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world
enlarged in your world
Mad world

MONDO FOLLE

Tutto intorno a me ci sono volti familiari
Luoghi logori
Volti logori

Sveglio e brillante per le corse quotidiane
Senza meta
Senza meta

Le loro lacrime hanno riempito i loro bicchieri
Nessuna espressione
Nessuna espressione

Nascondo la testa voglio affogare il mio dolore
Nessun domani
Nessun domani

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E’ davvero
Un mondo folle
Un mondo folle

Bambini che aspettano il giorno in cui si sentiranno bene
Buon compleanno
Buon compleanno

Ti fanno sentire come ogni bambino dovrebbe
Seduto ad ascoltare
Seduto ad ascoltare

Sono andato a scuola ed ero molto nervoso
Nessuno mi conosceva
Nessuno mi conosceva

Salve, prof, dimmi qual è la mia lezione
Mi guardi attraverso
Mi guardi attraverso

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E’ davvero
Un mondo folle
Un mondo folle
Allargato nel tuo mondo
Un mondo folle

Annunci

Read Full Post »

Sera..

MAD WORLD

Gary Jules

All around me are familiar faces
Worn out places
Worn out faces

Bright and early for their daily races
Going nowhere
Going nowhere

Their tears are filling up their glasses
No expression
No expression

Hide my head I want to drown my sorrow
No tomorrow
No tomorrow

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world

Children waiting for the day they feel good
Happy birthday
Happy birthday

Made to feel the way that every child should
Sit down and listen
Sit down and listen

Went to school and I was very nervous
No one knew me
No one knew me

Hello teacher tell me what’s my lesson
Look right through me
Look right through me

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world
enlarged in your world
Mad world

MONDO FOLLE

Tutto intorno a me ci sono volti familiari
Luoghi logori
Volti logori

Sveglio e brillante per le corse quotidiane
Senza meta
Senza meta

Le loro lacrime hanno riempito i loro bicchieri
Nessuna espressione
Nessuna espressione

Nascondo la testa voglio affogare il mio dolore
Nessun domani
Nessun domani

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E’ davvero
Un mondo folle
Un mondo folle

Bambini che aspettano il giorno in cui si sentiranno bene
Buon compleanno
Buon compleanno

Ti fanno sentire come ogni bambino dovrebbe
Seduto ad ascoltare
Seduto ad ascoltare

Sono andato a scuola ed ero molto nervoso
Nessuno mi conosceva
Nessuno mi conosceva

Salve, prof, dimmi qual è la mia lezione
Mi guardi attraverso
Mi guardi attraverso

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E’ davvero
Un mondo folle
Un mondo folle
Allargato nel tuo mondo
Un mondo folle

Read Full Post »

Sera..

MAD WORLD

Gary Jules

All around me are familiar faces
Worn out places
Worn out faces

Bright and early for their daily races
Going nowhere
Going nowhere

Their tears are filling up their glasses
No expression
No expression

Hide my head I want to drown my sorrow
No tomorrow
No tomorrow

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world

Children waiting for the day they feel good
Happy birthday
Happy birthday

Made to feel the way that every child should
Sit down and listen
Sit down and listen

Went to school and I was very nervous
No one knew me
No one knew me

Hello teacher tell me what’s my lesson
Look right through me
Look right through me

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I’m dying
Are the best I’ve ever had
I find it hard to tell you
I find it hard to take
When people run in circles
It’s a very very
Mad world
Mad world
enlarged in your world
Mad world

MONDO FOLLE

Tutto intorno a me ci sono volti familiari
Luoghi logori
Volti logori

Sveglio e brillante per le corse quotidiane
Senza meta
Senza meta

Le loro lacrime hanno riempito i loro bicchieri
Nessuna espressione
Nessuna espressione

Nascondo la testa voglio affogare il mio dolore
Nessun domani
Nessun domani

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E’ davvero
Un mondo folle
Un mondo folle

Bambini che aspettano il giorno in cui si sentiranno bene
Buon compleanno
Buon compleanno

Ti fanno sentire come ogni bambino dovrebbe
Seduto ad ascoltare
Seduto ad ascoltare

Sono andato a scuola ed ero molto nervoso
Nessuno mi conosceva
Nessuno mi conosceva

Salve, prof, dimmi qual è la mia lezione
Mi guardi attraverso
Mi guardi attraverso

E trovo un pò buffo
e trovo un pò triste
che i sogni in cui muoio
sono i più belli che abbia mai fatto
E trovo difficile da dirti
E trovo difficile da sopportare
quando la gente corre in circolo
E’ davvero
Un mondo folle
Un mondo folle
Allargato nel tuo mondo
Un mondo folle

Read Full Post »

,

Arthur_rackham

Consigliami, sussurrami, dimmi il dove e il come.

Sollevami dalle responsabilità, esisti e guidami.

Sarebbe reale allora il labirinto, ed io non avrei scampo.

Il rosso e il nero non dipenderebbero più da me e

nulla avrebbe più senso, ma solo destino.

E destino sia.

Read Full Post »

Permalosa.

E così mi sono girata dall’altra parte.

Ma c’era il muro.

Muro

Read Full Post »

Download 05_autumn_in_new_york.wma

Jackvettrianothe_singing_butler_1 

Read Full Post »

Umano, troppo umano.

Avete presente la notizia del ragazzo con sindrome di Down pestato dai compagni di scuola e relativo filmato tra i più cliccati del web (girato dagli autori del pestaggio) ?

Sicuramente avrete letto commenti indignati e probabilmente avrete pensato "ma dove stiamo andando a finire?".

Sarà che io mi sento un po’ disincantata, ma non sono rimasta così sorpresa.

Il bullismo l’ho visto già quando frequentavo le scuole medie inferiori e le vittime dei pestaggi erano sempre e comunque persone totalmente incapaci di difendersi, denunciare, protestare.

Certo, è aberrante pensare che si arrivi a farne un video di pieno autocompiacimento, oltretutto riscuotente grande successo nel web, ma pensate che avrebbe avuto la stessa risonanza se il ragazzo vittima di violenza e derisione fosse stato un "calimero" della situazione senza alcuna sindrome o deficit?

Può sembrare una polemica fine a se stessa, me ne rendo conto, ma vi assicuro che non ne ha l’intenzione.

E’ un dubbio sorto ripensando alle parole di un mio compagno di università, il quale ha un fratello con sindrome di down e che spesso mi racconta di quanto fastidioso risulti per lui e per la sua famiglia l’atteggiamento di pietismo della gente (quello sì fine a se stesso).

Gli infiniti e risonanti "poverino", oppure "ma i down sono così teneri".

E lui, che studia la malattia da anni e combatte per far rispettare i diritti di suo fratello e di chi come lui convive con la trisomia del 21, spesso mi dice che il pietismo pesa come un macigno, quasi più dell’indifferenza, perchè anche questo è dettato dall’ignoranza: le persone affette da sindrome di down non sono tutte uguali, non sono tutti teneri "bamboccioni", come spesso il cinema o il passaparola ce li descrive.

Hanno peculiarità caratteriali e pregi e difetti: sono persone.

Tutto questo per capire se ci saremmo scandalizzati allo stesso modo di fronte ad un caso di bullismo "nella norma".

La mia opinione scaturisce da una visione molto ingenua: dovremmo indignarci in ogni momento in cui chiunque non si possa difendere venga fatto oggetto di soprusi.

Ma questa è la storia della nostra umanità, che di umano ha poco o nulla.

Umano_troppo_umano_1 Spunti di riflessione.

Read Full Post »

Older Posts »